Distanze e tempi di percorrenza

 

La mappa mostra la strada da percorrere per raggiungere l’itinerario. Partendo da Salerno con mezzo proprio, bisogna proseguire in direzione Battipaglia sulla Strada Statale 18, per arrivare prima ad Agropoli, dopo aver attraversato la Piana del Sele,  poi a Prignano Cilento e, percorrendo la strada provinciale, a Lustra, prima tappa dell’itinerario.

Le  tappe successive, scendendo verso Sud, sono Perdifumo e Sessa Cilento, centri vicini al Sito di Interesse Comunitario “Monte della Stella”. Proseguendo nella stessa direzione, si arriva sulla costa a Marina di Casalvelino e subito dopo ad Ascea, comune in cui è localizzato l’importante sito archeologico di Elea/Velia e il Sito di Interesse Comunitario ”Stazione a Genista cilentana”.

Dopo Ascea, l’itinerario si dirige verso Nord  per raggiungere Vallo della Lucania, Novi Velia e Moio della Civitella nelle cui vicinanze si trova il Sito di Interesse Comunitario “Monte Sacro e dintorni”. Infine, percorrendo la variante della Strada Statale 18 che congiunge Vallo della Lucania a Prignano e poi ad Agropoli, si conclude il percorso indicato dall’itinerario.

Nel comune di Prignano si trova l’Oasi naturalistica dell’Alento e l’Invaso di Piano della Rocca derivato dalla costruzione di una diga di considerevoli dimensioni.

L’itinerario è attraversato verticalmente dal Sito di Interesse Comunitario “Fiume Alento”, il cui territorio è compreso tra gli 894 metri del Monte Corne (comune di Stio) da cui nasce e la foce situata nei pressi del Sito archeologico di Velia (comune di Ascea).